lunedì 22 settembre 2014

Interrogazione urgente su Poste Italiane: Lost Pay

Buongiorno a tutti,

giovedì 18 settembre 2014 si è svolta una sessione di interrogazioni a risposta orale in commissione, nella quale ho chiesto al governo cosa stesse facendo in relazione alla situazione di poste italiane nel mezzogiorno, e in particolare della vicenda Lost Pay.

L'interrogazione è visionabile qui dove è presente il testo della risposta. Come previsto non sono rimasto soddisfatto della risposta del governo in quanto, come accade spesso, si è fatto semplicemente portavoce della risposta propsota da poste italiane spa.

potete leggere il verbale a questo link, di cui vi copio il contenuto:

Ivan CATALANO (Misto) illustra l'interrogazione in titolo.

Il sottosegretario Antonello GIACOMELLI preliminarmente, pur comprendendo, in qualità di parlamentare, l'esigenza di un confronto con il Governo su temi di tale rilevanza, che intende senz'altro onorare, fa presente che la questione oggetto dell'interrogazione investe le competenze anche di altri ministeri, e segnatamente dei ministeri della giustizia, dell'economia e del lavoro. Risponde, quindi, all'interrogazione in titolo nei termini riportati in allegato (vedi allegato 1).

Ivan CATALANO (Misto), replicando, nel ritenere le affermazioni della società Poste italiane relative all'ispettore cui si fa riferimento nell'atto a propria firma inaccettabili, in quanto questi ha avuto numerosissimi encomi da parte delle forze dell'ordine, ha compilato più di trecento rapporti ispettivi, ha fatto sì che si potessero eseguire licenziamenti di dipendenti che operavano in modo illegale all'interno della società medesima, giudica vergognoso che la società Poste sostenga che il trasferimento del citato ispettore è motivato dall'esigenza di rafforzare il servizio filatelia nella regione Sicilia, nella quale è presente un grave problema di tutela della legalità. Ritiene gli elementi forniti dalla società in relazione al proprio atto totalmente inadeguati ed esprime sorpresa per Pag. 166la scelta del sottosegretario di tenerne conto nella sua risposta, in quanto a suo giudizio ci si dovrebbe vergognare a farsene portatori. Ritiene che la criminalità che pervade le attività all'interno della società nel Mezzogiorno arrechi grave danno allo Stato, che, attraverso il Ministero dell'economia, è azionista di riferimento, e segnala numerose questioni problematiche sulle quali sarebbe opportuno intervenire con sollecitudine, tra le quali ricorda da ultimo la consegna delle raccomandate che è stata affidata a società esterne, malgrado ci siano numerosi postini nell'organico. Osserva che nessuna azione è stata intrapresa contro i numerosi dipendenti condannati per atti illeciti, che continuano a lavorare nella società, mentre chi, come l'ispettore oggetto dell'interrogazione, compie il proprio dovere con scrupolo e negli interessi dell'azienda viene declassato quanto alle mansioni e isolato all'interno della società. Auspica, in conclusione, che il Governo nell'ambito delle proprie competenze, in un'interlocuzione che auspica più facile di quella da lui tentata, induca la società Poste italiane a riaffermare la legalità nelle proprie sedi siciliane e a collocare le persone di valore ai vertici dell'azienda.

Il sottosegretario Antonello GIACOMELLI ritiene che approfittare della disponibilità da lui dimostrata nei confronti della Commissione, avendo accettato di rispondere ad un'interrogazione che in gran parte esula dalla delega a lui conferita, per formulare insulti nei suoi riguardi non sia il modo migliore di esercitare il mandato di parlamentare. Ritiene di aver attivato il corretto percorso per dar seguito alle richieste formulate dall'onorevole Catalano, che invita ad una maggiore moderazione sia nei modi che nei contenuti. Non crede si possano verificare particolari difficoltà nei contatti diretti con i vertici della società, che sono disponibili certamente ad un confronto diretto con i singoli parlamentari, in termini che auspica più ragionevoli di quelli mostrati dall'interrogante nella propria replica.

Michele Pompeo META, presidente, ricorda all'onorevole Catalano che, secondo quanto stabilito dall'Ufficio di presidenza integrato dai rappresentanti dei gruppi, la Commissione svolgerà nelle prossime settimane un'audizione dei vertici della società Poste italiane SpA, che potrà costituire un'utile occasione di confronto nel senso da lui auspicato.

Ivan Catalano



LinkedIn

Post più popolari

Etichette

interrogazioni (117) Trasporti (60) poste (54) Politica dei Trasporti (47) Riflessioni (26) retrofit (25) NCC (21) M5S (20) MIT (20) Codice della Strada (18) Autotrasporto (17) Taxi (17) Ferrovie (16) Rinnovabili.it (16) ALDE Press (15) TPL (15) concorrenza (14) Cargo Ferroviario (13) OpenDATA (13) sottoscrizioni (13) Agenda Digitale (10) UBER (9) Aeroporti (8) Albo degli autotrasportatori (8) carpooling (8) Documento unico del veicolo (7) Lavori di Commissione (7) Ministro Lupi (7) Proposte di Legge primo firmatario (7) autostrade (7) Cabotaggio (6) Mozioni (6) PRA (6) Porti (6) Risoluzioni (6) disabili (6) giustizia (6) infrastrutture (6) intergruppo innovazione (6) interpellanza (6) sharing economy (6) A.C. 2679 (5) AGCM (5) Affari esteri (5) Internet (5) Motorizzazione Civile (5) SEA Handling (5) ANSV (4) ANV (4) Corridoio Genova Rotterdam (4) Costituzione (4) ENAV (4) Interno (4) Lettere (4) MCTC (4) Mafia (4) ModemLibero (4) Parlamento Europeo (4) Politica internazionale (4) Privativazione (4) Pubblica amministrazione (4) Tabagismo (4) dispositivo unico (4) idrogeno (4) omicidio stradale (4) referendum (4) sigarette (4) A.C. 1836 (3) A.C. 2215 (3) A.C. 2584 (3) A.C. 2629 (3) AGCOM (3) AIFA (3) ALDE (3) Commissione IX (3) Digital Divide (3) Dukic (3) Israele (3) Legge Stabilità (3) Legge di Delegazione Europea (3) MISE (3) MIUR (3) Nuovo Primo Valico (3) Ordine del giorno (3) Palestina (3) Partito Liberale Italiano (3) RFI (3) RiformaCostituzionale (3) Svizzera (3) Tasse e fisco (3) Terzo Valico dei Giovi (3) UIRNet (3) UberPOP (3) emendamenti (3) ergastolo della patente (3) home restaurant (3) regioni (3) scelta civica (3) semafori (3) sicurezza (3) terremoto (3) vaccinazioni (3) velocipedi (3) A.C. 2093 (2) A.C. 2381 (2) AGID (2) Approved (2) Audizione (2) AutoBlu (2) Busto Arsizio (2) Casaleggio (2) FAP (2) Italicum (2) Lobbying (2) Malpensa (2) Quarto Pacchetto Ferroviario (2) Reddito di Cittadinanza (2) Risoluzione 7/00152 (2) Telefonia (2) Unione Europea (2) banche (2) collegato ambientale (2) commissione uranio (2) creative commons (2) cyberbullismo (2) eolico (2) filtro antiparticolato (2) metano (2) news varie (2) otto per mille (2) scatola nera (2) variante di valico (2) (COM(2013)315) (1) (COM(2013)316) (1) A.C. 1214 (1) A.C. 1964 (1) A.C. 2012 (1) A.C. 2433 (1) A.C. 254-272 (1) A.C. 2568 (1) A.C. 68/110/1945-A (1) ALDE congresso 2016 (1) ART (1) Abruzzo (1) Anti-Abbandono (1) Bilancio della camera 2014 (1) BluMed (1) CNR (1) CRIF (1) Chiesa cattolica (1) Cina (1) Commissione Questioni Regionali (1) Corte Costituzionale (1) DL 47/2014 (1) DL 66/20014 (1) DL 91/2014 (1) DL Irpef (1) DL enti locali (1) Debito pubblico (1) Decreto capitali esteri (1) DecretoVax (1) Difesa (1) Ecomondo 2016 (1) Emergenza Abitativa (1) FertilityDay (1) FlatTax (1) Fondo ammortamento titoli di stato (1) GILDA (1) Grecia (1) INVALSI (1) IRAP (1) IRPEF (1) IS (1) IVASS (1) IoVotoSì (1) Kurdistan (1) Lamrecor (1) Lazio (1) Legge Europea 2017 (1) Lombardia (1) Lost pay (1) MEF (1) ONU (1) Openpolis (1) ParlamentoCasaDiVetro (1) Piano Casa (1) RAI (1) RPC (1) Radicali (1) Rinnovabili (1) Roma (1) SGI (1) Salute (1) Senato (1) Siria (1) TAV (1) TTIP (1) Tibet (1) Toscana (1) Trenord (1) Vecchio Sito (1) Via della seta (1) accam (1) amatrice (1) bagheria (1) buoni locali (1) carburanti (1) carcere (1) civici e innovatori (1) collegato agricolo (1) commissione europea (1) comunicato stampa (1) concorsi (1) conoe (1) costituente liberale (1) cultura digitale (1) dimissioni in bianco (1) diritti civili (1) droga (1) eCall (1) editoria (1) elezioni2016 (1) energia (1) gas (1) gig economy (1) interventi in aula (1) interviste (1) l'Aquila (1) labuonascuola (1) legalizzazione (1) legittima difesa (1) liberalizzazione (1) medicina (1) mobility r-evolution (1) opencantieri (1) opencivitas (1) parere (1) parlamento pulito (1) pdl2792 (1) petrolio (1) polizia postale (1) prostituzione (1) riforma dei partiti (1) sanità (1) scuola (1) tassazione (1) trasparenza (1) whistleblower (1) yoga (1)

Etichette Vecchio Sito

interrogazioni poste Comunicati Stampa Risoluzioni Lavori di commissione Aeroporti Commissione IX C730 Interporti Retrofit A.C. 1865 Tpl Polizze Assicurative Codice della Strada Destinazione Italia Irisbus Open Data Parlamento Europeo Riflessioni A.C. 1920 Commissione XI Contratto di Programma 2013 Rfi Nokia Siemens Network AGCM Canone RFI Ferrovie Quarto Pacchetto Ferroviario SEA Handling A.C. 1682 Agenda Politica Aggiornamenti Albo degli autotrasportatori Audizioni C997 Commissione VI Decreto Del Fare Easyjet Fiumicino Fondo di Garanzia e Microcredito IVASS Lupi MIT Motorizzazione Civile Pra Privatizzazioni Ryanair Svizzera autorità dei trasporti autostrade enav tutor A.C. 1214 ANSV APER ATM Acqua Alitalia Amici animali Appello Appello PAC Approved Assotir Atto 75 Autorità portuali Banca del Mezzogiorno Chiliamcisegua Commissione TRAN al PE Consulenti Consultazioni Corridoio Genova Rotterdam Debito pubblico Diritti umani Elcon Enac Energie Rinnovabili Elettriche Enpa Eolo a 4 zampe Fondo ammortamento titoli di stato GPL Greenpeace Lac Lav Legalità Legge 104/92 Leidaa Libri Malpensa Noianimali OGM Oipa Piano Nazionale ITS Politica Trasporti Politica dei Trasporti Porti Proposte di Legge primo firmatario Rendicontazione Report S.o.s. Levrieri SISTRI Saluti Semplificazioni Sicurezza stradale Sondaggi Stabilità 2013 Tachigrafo Digitale Telefonia Trasporti Trenord UIRnet beppegrillo commissione X conisgli di leggere cyberbullismo eCall interventi in aula m5s missioni pippo baudo postel webtax