martedì 19 aprile 2016

Alcune riflessioni post referendum: L'eolico offshore

Buongiorno a tutti,

a due giorni dal referendum, che ha visto la vittoria del NO al quesito sul rinnovo delle concessioni di coltivazione di idrocarburi sotto le 12 miglia, vorrei fare qualche riflessione costruttiva in libertà.
Prima di tutto, parlo di vittoria del NO perché il mancato voto, nei referendum abrogativi con quorum, esprime (anche) una particolare modalità di voto contrario. Alla luce dei precedenti, da ultimo quello del referendum sulla Legge n. 40 del 19 febbraio 2004 recante "Norme in materia di procreazione assistita", questa modalità di rigetto del quesito è diventata quella prevalente, in virtù della maggior facilità di raggiungimento dell'obbiettivo grazie alla somma dei no con l'astenzione fisiologica. Il che non rappresenta un abominio, ma la conseguenza - non ipotizzata dai costituenti, e tuttavia difficilmente evitabile nel lungo termine - dell'attuale regolamentazione dell'istituto referendario. Il che, se da una parte potrebbe suggerire di apporre in futuro modifiche alla disciplina referendaria, dall'altra, invece, snatura a semplice polemica politica le odierne accuse di violazione di norme penali rivolte al Presidente del Consiglio e al Presidente emerito Napolitano
La campagna elettorale referendaria, da parte dei proponenti, ha toccato spesso il tema dell'abbandono delle piattaforme in mare in caso di esaurimento del giacimento.
Per risolvere questo problema, a mio avviso dobbiamo proprio partire da qui. Il fatto che le piattaforme possano venire abbandonate. Quale potrebbe essere la causa che spinge a fare questa scelta? Io credo che possa solo essere quella dell'anti-economicità della sua rimozione.
Sta qui il punto. Risolvere questa anti-economicità. Dei discorsi che si risolvono genericamente a denunciare "favori ai petrolieri" non me ne faccio nulla. Io vorrei un paese che discute sulle soluzioni e che si muovesse, unito pur nelle giuste divergenze politiche, per risolverli.

Facciamo un ragionamento.

Nel post che ho fatto per indicare le mie intenzioni di voto, avevo analizzato le fonti e il consumo di energia del nostro paese. Vi ripropongo i due grafici:



Come potete vedere, il consumo di energia è in diminuzione e sempre di più il consumo coperto da fonte rinnovabile è in aumento. Tra i consumi "rinnovabili" vediamo che la parte più grossa è data dall'idroelettrico, seguita dal fotovoltaico biomasse ed eolico.
Sul fotovoltaico, più volte mi sono espresso (qui ad esempio) sul fatto che bisogna indirizzare l'installazione verso impianti decentrati in autoconsumo e con accumulo. Ormai il futuro è la smart grid. Vorrei invece soffermarmi sull'eolico. Il nostro paese non è molto sfruttabile dal punto di vista eolico, almeno in terra ferma. Dove c'è vento sono state installati gli impianti, ma la loro sopravvivenza è legata al conto energia che retribuisce più di ciò che vale l'energica che producono. In sostanza se domani dovesse terminare la fase incentivante ci ritroveremmo con degli impianti abbandonati (in analogia con le piattaforme). L'RSE ha messo a disposizione online l'atlante del vento italiano. Analizzando le mappe si comprende come il vento maggiore sia localizzato in mare e al sud italia.



Prendiamo adesso la mappa delle concessioni offshore per coltivazione e ricerca idrocarburi e confrontiamola con le mappe del vento.




Dal confronto emerge che una parte della piattaforme si trova in zone molto ventose, ma la maggior parte si trova in zone di vento in grado di generare tra i 1500 MWh per MW installato.
Potrebbe essere un'idea recuperare le piattaforme offshore in disuso e ricavare una piattaforma offshore eolica?
Potrebbe realizzarla lo stato espropriando le piattaforme abbandonate? Oppure potrebbe essere realizzata come investimento dei proprietari?

Secondo me le potenzialità per studiare la fattibilità ci sono tutte. I costi impiantistici si abbasserebbero, sarebbe un po' come realizzarle a terra, con l'aggiunta del costo di trasporto. Stendere i cavidotti non dovrebbe essere un problema. 

Potremmo realizzare per ogni piattaforma degli impianti da 15 MW, metà rispetto al progetto al largo di Taranto. Nel complesso ci sono 44 piattaforme per un totale di 660 MW installati, moltiplicandolo per il valore più basso di vento preso dall'atlante del RSE, avremo 990 GWh di energia elettrica, quasi 1TWh di energia elettrica ovvero un +6% di produzione eolica italiana. 
I miei conti sono necessariamente approssimativi e non tengono conto di molti fattori, proprio per questo però sarebbe interessante fare un analisi più approfondita.

Ivan Catalano

LinkedIn

Post più popolari

Etichette

interrogazioni (118) Trasporti (61) poste (54) Politica dei Trasporti (47) retrofit (28) Riflessioni (26) NCC (22) Codice della Strada (21) MIT (21) M5S (20) Autotrasporto (18) Taxi (17) Ferrovie (16) Rinnovabili.it (16) ALDE Press (15) TPL (15) concorrenza (15) Cargo Ferroviario (13) OpenDATA (13) sottoscrizioni (13) Agenda Digitale (10) UBER (9) Aeroporti (8) Albo degli autotrasportatori (8) carpooling (8) Documento unico del veicolo (7) Lavori di Commissione (7) Ministro Lupi (7) Proposte di Legge primo firmatario (7) autostrade (7) velocipedi (7) Cabotaggio (6) Internet (6) Mozioni (6) PRA (6) Porti (6) Risoluzioni (6) disabili (6) giustizia (6) infrastrutture (6) intergruppo innovazione (6) interpellanza (6) risciò (6) sharing economy (6) vaccinazioni (6) A.C. 2679 (5) AGCM (5) Affari esteri (5) ModemLibero (5) Motorizzazione Civile (5) SEA Handling (5) AGCOM (4) ANSV (4) ANV (4) Corridoio Genova Rotterdam (4) Costituzione (4) DecretoVax (4) ENAV (4) Interno (4) Lettere (4) MCTC (4) Mafia (4) Parlamento Europeo (4) Politica internazionale (4) Privativazione (4) Pubblica amministrazione (4) Tabagismo (4) dispositivo unico (4) idrogeno (4) omicidio stradale (4) referendum (4) semafori (4) sigarette (4) A.C. 1836 (3) A.C. 2215 (3) A.C. 2584 (3) A.C. 2629 (3) AIFA (3) ALDE (3) Commissione IX (3) Digital Divide (3) Dukic (3) Israele (3) Legge Stabilità (3) Legge di Delegazione Europea (3) MISE (3) MIUR (3) Nuovo Primo Valico (3) Ordine del giorno (3) Palestina (3) Partito Liberale Italiano (3) RFI (3) RiformaCostituzionale (3) Svizzera (3) Tasse e fisco (3) Telefonia (3) Terzo Valico dei Giovi (3) UIRNet (3) UberPOP (3) emendamenti (3) ergastolo della patente (3) home restaurant (3) regioni (3) scelta civica (3) sicurezza (3) terremoto (3) A.C. 2093 (2) A.C. 2381 (2) AGID (2) Approved (2) Audizione (2) AutoBlu (2) Busto Arsizio (2) Casaleggio (2) FAP (2) Italicum (2) Lobbying (2) Malpensa (2) Quarto Pacchetto Ferroviario (2) Reddito di Cittadinanza (2) Risoluzione 7/00152 (2) Unione Europea (2) banche (2) collegato ambientale (2) commissione uranio (2) creative commons (2) cyberbullismo (2) eolico (2) filtro antiparticolato (2) metano (2) news varie (2) otto per mille (2) scatola nera (2) trasparenza (2) variante di valico (2) (COM(2013)315) (1) (COM(2013)316) (1) A.C. 1214 (1) A.C. 1964 (1) A.C. 2012 (1) A.C. 2433 (1) A.C. 254-272 (1) A.C. 2568 (1) A.C. 68/110/1945-A (1) ALDE congresso 2016 (1) ART (1) Abruzzo (1) Anti-Abbandono (1) Bilancio della camera 2014 (1) BluMed (1) CNR (1) CRIF (1) Chiesa cattolica (1) Cina (1) Commissione Questioni Regionali (1) Corte Costituzionale (1) DL 47/2014 (1) DL 66/20014 (1) DL 91/2014 (1) DL Irpef (1) DL enti locali (1) Debito pubblico (1) Decreto capitali esteri (1) Difesa (1) Ecomondo 2016 (1) Emergenza Abitativa (1) FertilityDay (1) FlatTax (1) Fondo ammortamento titoli di stato (1) GILDA (1) Grecia (1) INVALSI (1) IRAP (1) IRPEF (1) IS (1) IVASS (1) IoVotoSì (1) Kurdistan (1) Lamrecor (1) Lazio (1) Legge Europea 2017 (1) Lombardia (1) Lost pay (1) MEF (1) ONU (1) Openpolis (1) ParlamentoCasaDiVetro (1) Piano Casa (1) RAI (1) RPC (1) Radicali (1) Rinnovabili (1) Roma (1) SGI (1) Salute (1) Senato (1) Siria (1) TAV (1) TTIP (1) Tibet (1) Toscana (1) Trenord (1) Vecchio Sito (1) Via della seta (1) accam (1) amatrice (1) bagheria (1) buoni locali (1) carburanti (1) carcere (1) civici e innovatori (1) collegato agricolo (1) commissione europea (1) comunicato stampa (1) concorsi (1) conoe (1) costituente liberale (1) cultura digitale (1) dimissioni in bianco (1) diritti civili (1) droga (1) eCall (1) editoria (1) elezioni2016 (1) energia (1) formazione (1) gas (1) gig economy (1) interventi in aula (1) interviste (1) l'Aquila (1) labuonascuola (1) lavoro (1) legalizzazione (1) legittima difesa (1) liberalizzazione (1) medicina (1) mobility r-evolution (1) opencantieri (1) opencivitas (1) parere (1) parlamento pulito (1) pdl2792 (1) petrolio (1) polizia postale (1) prostituzione (1) riforma dei partiti (1) sanità (1) scuola (1) tassazione (1) whistleblower (1) yoga (1)

Etichette Vecchio Sito

interrogazioni poste Comunicati Stampa Risoluzioni Lavori di commissione Aeroporti Commissione IX C730 Interporti Retrofit A.C. 1865 Tpl Polizze Assicurative Codice della Strada Destinazione Italia Irisbus Open Data Parlamento Europeo Riflessioni A.C. 1920 Commissione XI Contratto di Programma 2013 Rfi Nokia Siemens Network AGCM Canone RFI Ferrovie Quarto Pacchetto Ferroviario SEA Handling A.C. 1682 Agenda Politica Aggiornamenti Albo degli autotrasportatori Audizioni C997 Commissione VI Decreto Del Fare Easyjet Fiumicino Fondo di Garanzia e Microcredito IVASS Lupi MIT Motorizzazione Civile Pra Privatizzazioni Ryanair Svizzera autorità dei trasporti autostrade enav tutor A.C. 1214 ANSV APER ATM Acqua Alitalia Amici animali Appello Appello PAC Approved Assotir Atto 75 Autorità portuali Banca del Mezzogiorno Chiliamcisegua Commissione TRAN al PE Consulenti Consultazioni Corridoio Genova Rotterdam Debito pubblico Diritti umani Elcon Enac Energie Rinnovabili Elettriche Enpa Eolo a 4 zampe Fondo ammortamento titoli di stato GPL Greenpeace Lac Lav Legalità Legge 104/92 Leidaa Libri Malpensa Noianimali OGM Oipa Piano Nazionale ITS Politica Trasporti Politica dei Trasporti Porti Proposte di Legge primo firmatario Rendicontazione Report S.o.s. Levrieri SISTRI Saluti Semplificazioni Sicurezza stradale Sondaggi Stabilità 2013 Tachigrafo Digitale Telefonia Trasporti Trenord UIRnet beppegrillo commissione X conisgli di leggere cyberbullismo eCall interventi in aula m5s missioni pippo baudo postel webtax