martedì 31 gennaio 2017

#AmbizioneAutoritaria: come sfruttare gli elettori vero @beppe_grillo? #m5s

Buongiorno a tutti.

Oggi vorrei fare un breve commento sulla strategia comunicativa del #M5S in merito al Vincolo di Mandato. Con questo post pubblicato sul blog delle stelle e a firma di Beppe Grillo (ma dubito sia lui e dallo stile si capisce), si aggiunge un nuovo articolo sulla reintroduzione del Vincolo di mandato. Come ho scritto in questo post tale vincolo era uno strumento usato dal sistema corporativo, quando il rappresentante politico era un rappresentante con mandato imperativo (revocabile se non faceva bene il proprio lavoro) di un gruppo ristretto di interessi e il parlamento era il luogo deputato al confronto di questi interessi particolari. Ma l'evoluzione democratica delle istituzioni ha introdotto l'assenza di tale vincolo, poiché l'eletto per rappresentare la nazione non può avere un mandato da un suo sottogruppo che sia un partito o una associazione di rappresentanza.

Come ho potuto osservare in questo post, il movimento 5 stelle gioca sulle parole per convincere l'elettore delle sue strampalate teorie, facendo al contempo una accurata operazione di ripristino di vecchie pratiche con il consenso popolare. In questo caso ciò che il movimento contesta non è l'assenza del vincolo di mandato, bensì il mancato rispetto del programma elettorale con cui l'eletto è stato votato. Ma il programma elettorale è un testo scritto pubblicato e non un insieme di sparate elettorali di un leader. 

A volte si confonde, nel movimento 5 stelle, il programma elettorale con le regole di comportamento, i comunicati politici di grillo e le sparate sul palco al momento della campagna elettorale. Il programma elettorale è questo!

Quindi qual è la strategia di Grillo o meglio della Casaleggio associati o ancora meglio del m5s? confondere il mandato elettorale (coerenza al programma elettorale che spesso manca anche a tutti gli eletti e a Grillo compreso) con il vincolo di mandato imperativo (vietato dall'articolo 67 della costituzione). 

Perché fare ciò? Semplice per reintrodurre il controllo degli eletti, già iniziato mediante la restituzione dei soldi (attuata tra l'altro già dal PCI ai tempi, quindi nulla di nuovo).

Inoltre c'è un'altra strategia di comunicazione che mira a creare un'ulteriore confusione: quella di far credere alle persone che i Gruppi Parlamentari siano i Partiti Politici. 
La nostra costituzione prevede che un cittadino che vuole fare politica utilizzi un partito per concorre democraticamente alla vita democratica (art.49). Una volta eletto il suo rapporto con il partito cessa ai fini parlamentari, ma rimane come relazione politica, l'articolo 67 dice appunto che nessuno può dare un vincolo di mandato imperativo e quindi manovrare i parlamentari (per questo il parlamento è spesso in subbuglio). Capita sempre più spesso che i parlamentari non siano d'accordo con i segretari dei loro partiti di riferimento. Una volta eletti quindi, i parlamentari si riuniscono in gruppi, che sono associazioni protempore con uno statuto e che spesso hanno lo stesso nome del partito di elezione dei propri membri ma che, a parte un collegamento ai fini dei rimborsi elettorali e della raccolta firme, non rappresentano il partito in parlamento. Il M5S invece ha sovvertito questo principio, facendo sovrapporre il gruppo parlamentare di camera e senato con il neonato partito politico evoluzione politica (decisa dall'alto) del movimento.

Quindi cacciato dal gruppo sei fuori dal partito! Questo è l'assioma. Quindi fuori dal partito il parlamentare ha tradito il mandato elettorale. Nulla di più falso

L'assenza del vincolo di mandato protegge quei parlamentari che intendono dissociarsi dalle prese di posizioni, anche autoritarie, dei propri segretari di partito (o nel caso del m5s dal megafono capo politico frontman).

Purtroppo il m5s è una scatola vuota di consenso elettorale e non sa come controllare i suoi eletti perché non è un partito organizzato e strutturato. Purtroppo se andranno al potere dovremo lottare contro una vera #AmbizioneAutoritaria che Grillo dovrà mettere in atto per mantenere salde le fila. In un contesto così non vince il più meritevole ma il più allineato al mandante del vincolo.

Ivan Catalano

LinkedIn

Post più popolari

Etichette

interrogazioni (118) Trasporti (61) poste (54) Politica dei Trasporti (47) retrofit (28) Riflessioni (26) NCC (22) Codice della Strada (21) MIT (21) M5S (20) Autotrasporto (18) Taxi (17) Ferrovie (16) Rinnovabili.it (16) ALDE Press (15) TPL (15) concorrenza (15) Cargo Ferroviario (13) OpenDATA (13) sottoscrizioni (13) Agenda Digitale (10) UBER (9) Aeroporti (8) Albo degli autotrasportatori (8) carpooling (8) Documento unico del veicolo (7) Lavori di Commissione (7) Ministro Lupi (7) Proposte di Legge primo firmatario (7) autostrade (7) velocipedi (7) Cabotaggio (6) Internet (6) Mozioni (6) PRA (6) Porti (6) Risoluzioni (6) disabili (6) giustizia (6) infrastrutture (6) intergruppo innovazione (6) interpellanza (6) risciò (6) sharing economy (6) vaccinazioni (6) A.C. 2679 (5) AGCM (5) Affari esteri (5) ModemLibero (5) Motorizzazione Civile (5) SEA Handling (5) AGCOM (4) ANSV (4) ANV (4) Corridoio Genova Rotterdam (4) Costituzione (4) DecretoVax (4) ENAV (4) Interno (4) Lettere (4) MCTC (4) Mafia (4) Parlamento Europeo (4) Politica internazionale (4) Privativazione (4) Pubblica amministrazione (4) Tabagismo (4) dispositivo unico (4) idrogeno (4) omicidio stradale (4) referendum (4) semafori (4) sigarette (4) A.C. 1836 (3) A.C. 2215 (3) A.C. 2584 (3) A.C. 2629 (3) AIFA (3) ALDE (3) Commissione IX (3) Digital Divide (3) Dukic (3) Israele (3) Legge Stabilità (3) Legge di Delegazione Europea (3) MISE (3) MIUR (3) Nuovo Primo Valico (3) Ordine del giorno (3) Palestina (3) Partito Liberale Italiano (3) RFI (3) RiformaCostituzionale (3) Svizzera (3) Tasse e fisco (3) Telefonia (3) Terzo Valico dei Giovi (3) UIRNet (3) UberPOP (3) emendamenti (3) ergastolo della patente (3) home restaurant (3) regioni (3) scelta civica (3) sicurezza (3) terremoto (3) A.C. 2093 (2) A.C. 2381 (2) AGID (2) Approved (2) Audizione (2) AutoBlu (2) Busto Arsizio (2) Casaleggio (2) FAP (2) Italicum (2) Lobbying (2) Malpensa (2) Quarto Pacchetto Ferroviario (2) Reddito di Cittadinanza (2) Risoluzione 7/00152 (2) Unione Europea (2) banche (2) collegato ambientale (2) commissione uranio (2) creative commons (2) cyberbullismo (2) eolico (2) filtro antiparticolato (2) metano (2) news varie (2) otto per mille (2) scatola nera (2) trasparenza (2) variante di valico (2) (COM(2013)315) (1) (COM(2013)316) (1) A.C. 1214 (1) A.C. 1964 (1) A.C. 2012 (1) A.C. 2433 (1) A.C. 254-272 (1) A.C. 2568 (1) A.C. 68/110/1945-A (1) ALDE congresso 2016 (1) ART (1) Abruzzo (1) Anti-Abbandono (1) Bilancio della camera 2014 (1) BluMed (1) CNR (1) CRIF (1) Chiesa cattolica (1) Cina (1) Commissione Questioni Regionali (1) Corte Costituzionale (1) DL 47/2014 (1) DL 66/20014 (1) DL 91/2014 (1) DL Irpef (1) DL enti locali (1) Debito pubblico (1) Decreto capitali esteri (1) Difesa (1) Ecomondo 2016 (1) Emergenza Abitativa (1) FertilityDay (1) FlatTax (1) Fondo ammortamento titoli di stato (1) GILDA (1) Grecia (1) INVALSI (1) IRAP (1) IRPEF (1) IS (1) IVASS (1) IoVotoSì (1) Kurdistan (1) Lamrecor (1) Lazio (1) Legge Europea 2017 (1) Lombardia (1) Lost pay (1) MEF (1) ONU (1) Openpolis (1) ParlamentoCasaDiVetro (1) Piano Casa (1) RAI (1) RPC (1) Radicali (1) Rinnovabili (1) Roma (1) SGI (1) Salute (1) Senato (1) Siria (1) TAV (1) TTIP (1) Tibet (1) Toscana (1) Trenord (1) Vecchio Sito (1) Via della seta (1) accam (1) amatrice (1) bagheria (1) buoni locali (1) carburanti (1) carcere (1) civici e innovatori (1) collegato agricolo (1) commissione europea (1) comunicato stampa (1) concorsi (1) conoe (1) costituente liberale (1) cultura digitale (1) dimissioni in bianco (1) diritti civili (1) droga (1) eCall (1) editoria (1) elezioni2016 (1) energia (1) formazione (1) gas (1) gig economy (1) interventi in aula (1) interviste (1) l'Aquila (1) labuonascuola (1) lavoro (1) legalizzazione (1) legittima difesa (1) liberalizzazione (1) medicina (1) mobility r-evolution (1) opencantieri (1) opencivitas (1) parere (1) parlamento pulito (1) pdl2792 (1) petrolio (1) polizia postale (1) prostituzione (1) riforma dei partiti (1) sanità (1) scuola (1) tassazione (1) whistleblower (1) yoga (1)

Etichette Vecchio Sito

interrogazioni poste Comunicati Stampa Risoluzioni Lavori di commissione Aeroporti Commissione IX C730 Interporti Retrofit A.C. 1865 Tpl Polizze Assicurative Codice della Strada Destinazione Italia Irisbus Open Data Parlamento Europeo Riflessioni A.C. 1920 Commissione XI Contratto di Programma 2013 Rfi Nokia Siemens Network AGCM Canone RFI Ferrovie Quarto Pacchetto Ferroviario SEA Handling A.C. 1682 Agenda Politica Aggiornamenti Albo degli autotrasportatori Audizioni C997 Commissione VI Decreto Del Fare Easyjet Fiumicino Fondo di Garanzia e Microcredito IVASS Lupi MIT Motorizzazione Civile Pra Privatizzazioni Ryanair Svizzera autorità dei trasporti autostrade enav tutor A.C. 1214 ANSV APER ATM Acqua Alitalia Amici animali Appello Appello PAC Approved Assotir Atto 75 Autorità portuali Banca del Mezzogiorno Chiliamcisegua Commissione TRAN al PE Consulenti Consultazioni Corridoio Genova Rotterdam Debito pubblico Diritti umani Elcon Enac Energie Rinnovabili Elettriche Enpa Eolo a 4 zampe Fondo ammortamento titoli di stato GPL Greenpeace Lac Lav Legalità Legge 104/92 Leidaa Libri Malpensa Noianimali OGM Oipa Piano Nazionale ITS Politica Trasporti Politica dei Trasporti Porti Proposte di Legge primo firmatario Rendicontazione Report S.o.s. Levrieri SISTRI Saluti Semplificazioni Sicurezza stradale Sondaggi Stabilità 2013 Tachigrafo Digitale Telefonia Trasporti Trenord UIRnet beppegrillo commissione X conisgli di leggere cyberbullismo eCall interventi in aula m5s missioni pippo baudo postel webtax